Lipstick Index e Corona Virus

Il Lipstick Index, termine coniato da Leonard Lauder, storico CEO di Estée Lauder, dopo l’11 settembre 2001; va a censire le vendite dei rossetti in rapporto agli indici dell’ ”economia reale”.

Sembra infatti che quando l’economia crolla, in seguito a guerre, bolle dell’economia ecc. le vendite dei rossetti si impennino..

Churchill fu il precursore

Storicamente sembra che il primo a capire questo fenomeno, e la sua importanza, fu Winston Churchill; Infatti durante la seconda guerra mondiale fece razionare tutti i cosmetici tranne il rossetto (in particolare quello rosso).

Il suo paradigma fu quello di ipotizzare che questo specifico prodotto, risollevasse il morale sia delle donne che lo indossavano sia degli uomini che le vedevano. (In che in tempo di guerra era sicuramente molto utile 🙂 )

Ma questa teoria funziona sul serio?

Fino ad oggi sembrerebbe di si:

  • 11-Settembre-2011=> A seguito all’attentato, che causò la caduta delle Torri Gemelle  le vendite dei rossetti aumentarono dell’ 11%
  • Settembre-2008=> A seguito all’esplosione della bolla finanziaria, le vendite dei rossetti aumentarono del 5,3%
  • Marzo-2020=> Esplosione della pandemia “Corona Virus” cosa succederà?

L’effetto Corona Virus

Se il paradigma del Lipstick index si ripeterà è ancora presto per dirlo, siamo appena entrati in questa crisi e non abbiamo dati a sufficienza per analizzarla..

Sicuramente possiamo dire che c’è una grossa differenza rispetto alle crisi precedenti:

  • la Mascherina

Infatti, che si tratti di una “chirurgica”, di una più professionale “FFP2” o di una di quelle “Glamour”, di qualche marchio di alta moda, che a breve inizieremo a vedere;

Il problema è sempre lo stesso, le labbra non si vedono.. e quindi? Si sentirà ancora il bisogno di mettere il rossetto anche se non lo vedrà nessuno? O paradossalmente se ne userà ancora di più perché la mascherina tenderà a rovinarlo?

E’ ancora presto per avere delle risposte, ma è facile immaginare che probabilmente anche il Make Up, in assenza di una mascherina trasparente, dovrà adattarsi/reinventarsi per far fronte a questa nuova situazione.

Nuovi ”MakeUpIndex” all’orizzonte?

Magari nel 2020 nascerà un “MascaraIndex” o un “EyelinerIndex”, infatti, come abbiamo già avuto modo di notare osservando i trend legati al Medio Oriente, quando una parte del corpo viene coperta, si tende a valorizzare e a curare di più quelle che rimangono scoperte

Per la foto si ringrazia la ditta: Ching Han Lip Stick Mould che realizza stampi per rossetti unici ed originali

Vuoi aggiungere un commento? 👇😉

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WordPress.com.

Up ↑

Vuoi ricevere gli aggiornamenti prima di tutti?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: